Trovaci su: Twitter

Avionica Finmeccanica per i Pilatus australiani

Di Michela Della Maggesa
In In Evidenza
18/02/2016
0 Commenti

Altre novità per Finmeccanica arrivano dal salone di Singapore. Attraverso la divisione Sistemi Avionici e Spaziali, la società si è aggiudicata un contratto da parte di Pilatus Aircraft per fornire sistemi avionici di comunicazione destinati ai 49 addestratori turboelica PC-21 recentemente acquistati dalla Forza Armata australiana. L’azienda svizzera aveva già scelto Finmeccanica per equipaggiare i PC-21 ordinati da Svizzera, Singapore, Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti, Qatar e Arabia Saudita. Più compatto e leggero delle versioni precedenti, il nuovo sistema (RT-700/A) fornirà comunicazioni voce e dati. Dotato di certificazione militare Etso (European Technical Standard Order), l’RT-700/A, è in grado di comunicare nel raggio dei 30-470MHz e può trasmettere e ricevere in sicurezza attraverso il collegamento ad una unità esterna di cifratura dei dati.

Oltre a questo, l’Università per l’alta tecnologia Nanyang di Singapore (NTU Singapore), ha sottoscritto con la Divisione Elicotteri di Finmeccanica un Memorandum d’Intesa per avviare una collaborazione tecnologica e produttiva in campo elicotteristico, con l’obiettivo finale di costituire un centro di ricerca tecnologica con sede presso il polo universitario. Un pieno accordo di collaborazione sarà definito e sottoscritto entro il 2016. Tra i progetti identificati dall’accordo, metodi innovativi per la costruzione di prodotti Finmeccanica all’avanguardia, attraverso l’impiego di nuovi materiali compositi, caratterizzati da maggior leggerezza e robustezza. La collaborazione si concentrerà inoltre anche sulla modellizzazione aerodinamica, per un miglioramento delle prestazioni di volo.

Lascia un commento

avatar