Trovaci su: Twitter

Il personaggio

Di Chiara Rossi
In Columnist
24/11/2015
0 Commenti

Il ritorno di un cervello in fuga

Consulente di diverse Forze armate in qualità di esperto di cyber-warfare, due società specializzate in cyber-intelligence all’attivo, il Premio Italia Giovane appena ricevuto. Gianni Cuozzo, classe 1990, è uno dei cervelli che anziché “fuggire” dall’Italia, ci è voluto tornare. Nato a Darmstadt da famiglia di emigranti partiti da Valva e giunti in Germania in cercaace, società impegnata nel progetto Space Vault, una costellazione di satelliti CubeSat per lo storage di dati sensibili classe Cts Nato. A Febbraio 2014 fonda Prism Warfare a Malmö, in Svezia, sviluppando diversi malware a uso militare. Oggi gli operatori Prism Warfare e i loro prodotti sono presenti in 5 conflitti nel mondo. E non finisce qui, lo scorso settembre fonda ben due start-up: GiaCuo Labs, impegnata nello sviluppo di una soluzione per il retailing e per il local assisted shopping e C2 Sec, specializzata nella cyber-security e nella cyber forensics analysis. Gianni già sta pensando al prossimo progetto: l’identificazione dei soggetti a rischio. Oggi chi si occupa di intelligence, dal punto di vista della sicurezza interna, sa bene che il problema non è rappresentato tanto da gruppi armati, in quanto già schedati e “gestiti” in maniera più o meno controllata ma dai lupi solitari: persone insospettabili, i vicini della porta accanto che quando meno te lo aspetti compiono un attacco. Cuozzo sta lavorando a dei crawler automatici così che vengano schedate determinate aeree di interesse cibernetico in modo da individuare i frequentatori abituali. Il focus si sposta dalla ricerca del singolo, complessa e spesso inefficace, all’identificazione delle zone in cui i terroristi sono soliti scambiarsi informazioni. Sotto le vesti di esperto cyber, Gianni possiede anche un animo filantropico: un anno fa ha accettato il ruolo project manager del progetto ScApp, per la Ex Machina Onlus, che aiuta le popolazioni colpite da calamità naturali, attraverso sistemi di intelligenza artificiale che guidano i cittadini verso punti di raccolta smart e gestibili dalle autorità competenti.

Gianni_Cuozzo

Gianni Cuozzo Ceo e founder di GiaCuo Labs

 

Lascia un commento

avatar