Trovaci su: Twitter

Selex Es a DSEi con il Falcon Shield

Di Michela Della Maggesa
In In Evidenza
15/09/2015
0 Commenti

A DSEi 2015, in svolgimento a Londra, Finmeccanica-Selex ES ha esposto il Falcon Shield, nuovo sistema di contrasto ai droni, che consente il rilevamento della minaccia in modalità multi-spettrale e, attraverso l’integrazione di una capacità di attacco elettronico, è in grado di rispondere efficacemente. Esso permette di acquisire il controllo di un drone pilotato da remoto e di farlo atterrare in modo sicuro, senza passare necessariamente ad un attacco vero e proprio che prevedrebbe l’induzione di un disturbo elettromagnetico o dinamico.
Questa nuova modalità di contrasto – fa sapere Selex ES – consente di ridurre notevolmente eventuali effetti collaterali. Falcon Shield nasce dall’esperienza di Selex ES nella realizzazione di velivoli senza pilota e nella progettazione e sviluppo di soluzioni per la difesa a corto raggio contro una vasta gamma di minacce aeroportate.
Facili da realizzare, economici e di semplice utilizzo benché difficili da individuare, i droni disponibili in commercio rappresentano per molti una minaccia tecnologica in rapida diffusione sia in ambito militare sia civile. Falcon Shield è scalabile e modulare per intercettare, monitorare, identificare e contrastare i droni, facendo uso di sensori di sorveglianza elettro-ottici ed elettronici passivi ad alte prestazioni in combinazione con radar specifici. Questi forniscono capacità di rilevamento delle minacce, identificazione e tracciamento per poter operare in ambienti che spaziano da aree vaste fino ai vicoli più stretti e affollati. Incorporata all’interno del sistema, è presente un’esclusiva capacità elettronica di attacco in grado di sovvertire e prendere il controllo del drone nemico.

 

Lascia un commento

avatar