Trovaci su: Twitter

Il valore dell’aerospazio per il rilancio

Di Stefano Pioppi
In Rassegna Stampa
06/11/2020
0 Commenti

Il rilancio economico del Paese passa anche dallo Spazio. La settimana si è aperta con il ventesimo anniversario di presenza umana a bordo della Stazione spaziale internazionale (Iss), l’avamporto a 400 chilometri dalla superficie terrestre. In due decenni si sono susseguiti 241 astronauti, tra cui cinque italiani, accompagnati da ben 73 esperimenti dell’Asi. La Penisola ha fornito un contributo rilevante, dai primi moduli logistici alla realizzazione (con Thales Alenia Space) di circa il 40% della parte abitabile della stazione. In vent’anni si è rivelata “un laboratorio unico e indispensabile per lo sviluppo del settore spaziale a livello mondiale – ha detto il sottosegretario Riccardo Fraccaro – grazie al quale sarà possibile costruire la stazione cislunare e raggiungere le prossime tappe dell’esplorazione umana dello Spazio”. Obiettivo Luna, dove l’Italia “grazie all’esperienza acquisita sulla Iss può giocare un ruolo da leader”, ha spiegato il presidente dell’Asi Giorgio Saccoccia.

Clicca qui per continuare a leggere

Lascia un commento

avatar