Trovaci su: Twitter

ALA si espande in Europa. Acquisita l’azienda tedesca Industrio

Di Stefano Pioppi
In In Evidenza
01/04/2020
0 Commenti

Rafforzare la presenza nel Vecchio continente e catturare nuove opportunità di business. È questo l’obiettivo di ALA, l’azienda aerospaziale di Napoli che ha annunciato oggi l’acquisizione di Industrio GmbH, società tedesca con sede a Norimberga. Si aggiunge alle operazioni degli ultimi anni che hanno portato l’azienda a poter contare oggi su quartier generali negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia, oltre a uffici vendite anche in India e Cina.

LA CRESCITA

ALA (Advanced Logistics for Aerospace) fa capo agli imprenditori Fulvio Scannapieco e Vittorio Genna, specializzata nella fornitura di servizi di gestione della catena di fornitura e distribuzione di materiali per il mercato aerospaziale (e non solo). Negli ultimi anni, un percorso di crescita organica e di acquisizioni ha portato la società ad essere un gruppo globale. L’ultima operazione riguarda Industrio GmbH, che si occupa in Germania di distruzione di materiale aerospaziali e vanta una conoscenza capillare del mercato tedesco e non solo.

L’ACQUISIZIONE

“L’acquisizione – ha spiegato il ceo Gennaro di Capua – combina l’expertise di ALA come distributore e fornitore di soluzioni di supply chain management con l’esperienza e la conoscenza del mercato tedesco di Industrio”. L’accordo, ha aggiunto il manager, “crea nuove opportunità di crescita per ALA, facendoci espandere nel mercato europeo per supportare i nostri clienti internazionali”.

UN NUOVA SOCIETÀ

“Siamo felici di entrare a far parte di ALA e ci aspettiamo un’integrazione rapida”, gli ha fatto eco aggiunto il fondatore di Industrio Bill Holler. “Il portafoglio prodotti, le soluzioni di lean supply chain e il focus sul cliente di ALA rappresenteranno un importante valore aggiunto per i clienti tedeschi”, ha rimarcato il manager tedesco, già da oggi general manager di ALA Germany, nuovo nome dell’azienda acquisita.

IL GRUPPO

È così che ALA si consolida in Europa. È la storia di un’azienda napoletana che in poco più di trant’anni è riuscita ad affermarsi nel Vecchio continente e oltre, con sedi e uffici che arrivano anche in Turchia e Israele. Proprio qui, a ottobre 2018, il gruppo italiano una joint venture con Yail Noa, società israeliana presente anche nel settore aerospazio e difesa.

Lascia un commento

avatar