Trovaci su: Twitter

97 anni al servizio del Paese. L’anniversario dell’Arma azzurra

Di Stefano Pioppi
In In Evidenza
28/03/2020
0 Commenti

L’Arma azzurra compie oggi i suoi primi 97 anni di vita. Un compleanno particolare, senza cerimonie in grande stile, né fanfare, tutto all’insegna del servizio al Paese per un’Aeronautica in prima linea contro l’emergenza Covid-19.

“Protagonista di oggi è la Bandiera di guerra della Forza armata, il simbolo che ci rappresenta e che ci ha accompagnato per esattamente 97 anni di storia e di vita”, ha detto il generale Alberto Rosso, capo di Stato maggiore, nel suo video di saluto a tutti gli uomini e le donne in azzurro. Quella Bandiera, ha aggiunto, che “racchiude tutti i nostri valori, i nostri principi, i nostri caduti, il sangue e il sudore di chi ha servito l’Aeronautica negli anni passati e di chi la serve oggi, in un momento difficile della nostra storia, difficile per l’Italia e per tutto il mondo”.

Lo ha ricordato anche il ministro Lorenzo Guerini nel suo messaggio alla Forza armata, lanciando “il ringraziamento” per la “grande mobilitazione di donne e uomini che con grande competenza, professionalità, ma soprattutto con grande generosità, sta garantendo una risposta eccezionale alla crisi, mostrando di avere a cuore l’interesse nazionale e la tutela della sicurezza di tutta la comunità”.

Era il 28 marzo del 1923 quando, con il Regio Decreto 645, nasceva la Regia Aeronautica. Da allora la Forza armata è impegnata a difendere lo spazio aereo nazionale, contrastare le minacce verso l’Italia e assicurare il rispetto dei principi di legalità internazionale e dei diritti fondamentali dell’uomo. Una storia fatta di grandi imprese, di incredibili progressi delle capacità e dell’impegno quotidiano di uomini e donne in divisa, spesso silenzioso e poco visibile al grande pubblico, eppure fondamentale.

Lo dimostra l’impegno di queste ore dell’Arma azzurra nell’emergenza Covid-19. Con le altre Forze armate, l’Aeronautica è in prima linea, supportando la popolazione e offrendo competenze ed eccellenze acquisite negli anni, come il trasporto in biocontenimento. Il tutto, mentre prosegue il business as usual, già complesso, della difesa nazionale.
Oggi, non ci saranno né feste, né fanfare, ma due parole d’ordine: “servizio e responsabilità”, ha detto il generale Rosso. È così che l’Aeronautica compie i suoi 97 anni, al servizio del Paese, con grande senso di responsabilità.

Lascia un commento

avatar