Trovaci su: Twitter

Cura Italia, Alitalia verso la nazionalizzazione. Autorizzata cassa integrazione per Air Italy

Di Michela Della Maggesa
In In Evidenza
17/03/2020
0 Commenti

C’è anche Alitalia nel decreto Cura Italia del presidente del Consiglio Conte varato ieri per sostenere lavoratori e imprese a seguito dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. Nelle misure inerenti il trasporto aereo, si prevede infatti la “costituzione di una nuova società interamente controllata dal ministero dell’Economia e delle Finanze, ovvero controllata da una società a prevalente partecipazione pubblica anche indiretta, in considerazione della situazione determinata dall’emergenza sulle attività di Alitalia – Società Aerea Italiana Spa e di Alitalia Cityliner Spa, entrambe in amministrazione straordinaria.

Oltre alla “ri-nazionalizzazione” dell’ex compagnia di bandiera, l’esecutivo ha istituito un fondo di 600 milioni di euro per fronteggiare i danni subiti dall’intero  comparto.  “È istituito – si legge – un fondo con una dotazione di 600 milioni di euro per l’anno 2020. Con decreto del ministro dell’Economia e delle Finanze da adottare di concerto con il ministro dello Sviluppo economico si prevede che siano stabiliti gli importi da destinare alle singole finalità previste dal presente articolo”. Tra le misure previste, il riconoscimento di compensazioni per i danni subiti dalle imprese titolari di licenza di trasporto di passeggeri che esercitano oneri di servizio pubblico. Il decreto ha aumentato di 200 milioni di euro gli stanziamenti per il Fondo di solidarietà per i lavoratori in cassa integrazione e autorizzato gli ammortizzatori sociali per Air Italy-

Lascia un commento

avatar