Trovaci su: Twitter

Riapertura Linate: uno scalo sempre più fruibile e green

Di Airpress online
In In Evidenza
28/10/2019
0 Commenti

Dopo 90 giorni dall’avvio dei lavori e in linea con il crono programma lo scorso 26 ottobre, l’aeroporto di Linate è tornato operativo. Alla riapertura dello scalo erano presenti il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, i vertici della società di gestione degli aeroporti di Milano (Sea), e i vertici di Enac, Nicola Zaccheo, presidente, e il direttore generale, Alessio Quaranta.

Tutti gli interventi effettuati sullo scalo e quelli in programma rientrano nell’ambito del Contratto di Programma Enac-Sea e nei relativi piani quinquennali d’investimento. Il restyling dello scalo di Linate e, in particolare, i lavori di ammodernamento della pista e del nuovo impianto di gestione dei bagagli, sono stati gestiti con il progetto “Bridge” che ha permesso di garantire l’operatività del sistema aeroportuale di Milano trasferendo, dal 27 luglio ad oggi, i voli da Linate a Malpensa e, in parte, a Bergamo. Per realizzare il “Bridge” Enac ha attivato una propria task force di tecnici professionisti con compiti di vigilanza che, nel rispetto del mandato istituzionale dell’Ente, ha curato l’istruttoria e il collaudo degli interventi, compresi quelli di potenziamento dell’Aeroporto di Malpensa che si sono resi necessari per consentire la gestione temporanea del traffico proveniente da Linate.

In particolare, le strutture tecniche di Enac hanno approvato progetti per un importo complessivo di 55 milioni di euro; approvato il piano delle manutenzioni straordinarie di Linate per l’anno 2019 per circa 30 schede di intervento per un importo complessivo di circa 16 milioni; istituito le commissioni per il rilascio delle certificazioni di agibilità e collaudo dei principali lavori.

“Grazie alle opere realizzate – ha dichiarato Nicola Zaccheo – l’aeroporto di Linate ha elevato sia gli standard di sicurezza sia i livelli di comfort delle aree e dei servizi allineandosi a quelli offerti nei più importanti aeroporti europei. La riapertura nel pieno rispetto dei tempi previsti è il frutto della sinergia messa in campo da parte di tutti i soggetti coinvolti, dal personale dell’Enac alla società di gestione che ha impiegato risorse e mezzi adeguati alla sfida, alle maestranze che hanno lavorato per conseguire l’obiettivo comune a favore dell’efficienza e della qualità del trasporto aereo”. “Con 10 milioni di passeggeri circa all’anno, Linate ha il ruolo importante di city airport di Milano e come tale va valorizzato e reso ancora più fruibile in quanto snodo di servizio funzionale non solo alla città, ma a tutto il territorio, sia per l’aviazione commerciale, sia per quella generale. Tra i vari aspetti degli interventi di riqualifica dello scalo, tengo a ricordare come le soluzioni scelte abbiano riservato una particolare attenzione al rispetto ambientale”.

Lascia un commento

avatar