Trovaci su: Twitter

Nuovi soci per il DASS

Di Airpress online
In SPACE ECONOMY
25/06/2019
0 Commenti

Il Distretto Aerospaziale della Sardegna (DASS), ha deliberato l’adesione di due nuovi soci, Lion Consulting e Soliani Emc, che hanno contestualmente sottoscritto l’aumento di capitale per l’ingresso nella compagine societaria con l’aggiunta di sovraprezzo. Lion Consulting sin dalla sua fondazione opera come sub-contraente di Airbus sui programmi in essere a Monaco di Baviera. Come capofila di un raggruppamento comprendente GEM Elettronica, già socio del DASS, Airbus e WES Trade si è recentemente aggiudicata il progetto BAT per sperimentazione e ricerca industriale su un innovativo sistema di navigazione basato su informazioni di tipo inerziale da sperimentare su velivoli senza pilota, in parte finanziato dalla Regione Sardegna.

Soliani Emc opera invece nel campo della protezione da interferenze elettromagnetiche partendo da 50 Hz fino a 30 GHz . E’ fornitrice di guarnizioni schermate su elicotteri di Leonardo Agusta Westland, tessili conduttivi e colle su velivolo civile Sukoi Superjet 100 ed ha fornito guarnizioni conduttive sul satellite Tetered. Si tratta di un ulteriore passo avanti verso il consolidamento del Distretto, le cui principali linee progettuali fanno capo a: protezione civile e ambientale con l’ausilio di informazioni satellitari, materiali e tecnologie per l’astronomia e l’aerospazio, piattaforme di test per aerei a pilotaggio remoto, processi per lo sfruttamento delle risorse disponibili in loco durante l’esplorazione robotica e umana dello spazio, sorveglianza, tracciamento e predizione delle rotte di oggetti orbitanti intorno alla Terra.

 L’obiettivo – precisa il presidente del DASS, Giacomo Cao – è che la massa critica del distretto si possa consolidare ulteriormente sia con l’ingresso di nuovi e importanti soci sia con la possibilità di utilizzare, per progetti di tipo civile, le infrastrutture militari presenti nell’isola, sulla base dell’accordo quadro in essere con il ministero della Difesa, in modo da consentire alle aziende e ai territori coinvolti di programmare e agire integrati. Il contributo della Regione – prosegue Cao – sarà cruciale non solo sotto il profilo del cofinanziamento di nuovi progetti, in capo al distretto e ai suoi soci, che verranno sottoposti all’attenzione della Giunta recentemente insediata ma anche relativamente alla condivisione di scelte che possono avere un significativo impatto, consentendo il posizionamento strategico dell’isola nel comparto aerospaziale.

Lascia un commento

avatar