Trovaci su: Twitter

Avio, ricavi superiori alle attese grazie al Vega C e al P120C

Di Michela Della Maggesa
In SPACE ECONOMY
14/03/2019
0 Commenti

ll Consiglio di Amministrazione di Avio ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018. Avio ha chiuso il 2018 con ricavi pari a 388,7 milioni di euro, in crescita del 13% rispetto all’esercizio precedente e superiore a quanto previsto dalla Guidance per il 2018, pari a 345-365 milioni di euro.  L’incremento dei ricavi è principalmente attribuibile all’avanzamento del Vega C e alle attività di sviluppo del nuovo motore P120C.  L’EBITDA, pari a 42,6 milioni di euro, mostra una crescita dell’8% rispetto al 2017, grazie alla riduzione dei costi non ricorrenti ed al miglior assorbimento dei costi fissi in relazione ai maggiori volumi di attività. In crescita anche l’utile netto pari a 25,8 milioni di euro (+18% rispetto ai 21,8 milioni di Euro del 2017) grazie al miglioramento dell’EBITDA e alla significativa riduzione degli oneri finanziari (0,7 milioni di euro rispetto a 3,6 milioni del 2017) derivante dalla nuova struttura di debito del gruppo i cui benefici economici si sono materializzati nel 2018.

Il portafoglio ordini, pari a 877 milioni, è risultato nettamente superiore alle indicazioni di Guidance (700-775 milioni di euro) beneficiando dell’anticipo di alcuni contratti inizialmente previsti per il 2019. Tra i principali ordini si evidenzia il contratto firmato nel mese di febbraio 2018, relativo al batch PC per la fornitura dei propulsori a solido per gli ultimi 10 lanciatori Ariane 5 prima dell’avvicendamento con il nuovo lanciatore Ariane 6. Migliora la posizione finanziaria netta a +49,1 milioni (rispetto ai 41,7 milioni) grazie dell’apporto di cassa conseguente al miglioramento della performance operativa, al contributo dei crediti di imposta per attività di Ricerca e Sviluppo e ad una gestione ottimizzata delle spese capitalizzate. Si evidenzia inoltre il pagamento dei dividendi nel mese di maggio 2018 nella misura 0,38 euro ad azione (circa 10 milioni di euro complessivi).

Il Consiglio di Amministrazione in ragione dei risultati conseguiti ha inoltre deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti prevista per il 29 aprile 2019, la distribuzione di un dividendo pari a 11,5 milioni di euro (0,44 Euro ad azione). “Il 2018, in crescita a doppia cifra per il terzo anno consecutivo, è stato un anno determinante per la storia della nostra azienda.” Ha detto l’amministratore delegato di Avio, Giulio Ranzo. “Dinamiche di mercato, tecnologia, investimenti e una robusta posizione finanziaria, ci permettono di guardare con fiducia ai prossimi 4-5 anni nei quali mettere a frutto le notevoli opportunità di miglioramento della nostra competitività”.

Lascia un commento

avatar