Trovaci su: Twitter

Leonardo premiata in Polonia come investitore straniere più affidabile

Di Redazione
In In Evidenza
07/02/2019
0 Commenti

Premio polacco per l’azienda di piazza Monte Grappa guidata da Alessandro Profumo. A Leonardo è stata infatti assegnato, dalla redazione economica dell’agenzia ISBnews, un riconoscimento come più affidabile investitore straniero in Polonia per gli investimenti fatti finora nello sviluppo dell’industria della difesa nazionale.

“Siamo orgogliosi del riconoscimento del contributo di Leonardo nello sviluppo dell’industria della difesa polacca”, ha commentato con una nota la One Company. “Siamo lieti di constatare che i nostri investimenti e l’impegno esistenti hanno portato molti benefici all’economia polacca; ciò non sarebbe stato possibile senza il contributo dei nostri dipendenti polacchi e la stretta collaborazione con i nostri partner”.

Con circa 3 mila dipendenti altamente specializzati nel Paese, Leonardo ha nella Polonia uno dei suoi mercati domestici. Dal 2010, quando lo stabilimento elicotteristico di Swidnik è entrato a far parte del gruppo, l’azienda ha investito circa 225 milioni di euro rendendolo uno dei pilastri della sua presenza industriale globale. Swidnik è non difatti solo un centro di eccellenza per le aerostrutture, ma anche una delle punte di eccellenza dell’industria aerospaziale polacca, partecipando attivamente a progetti di aviazione e difesa tecnologicamente avanzati, come l’elicottero a pilotaggio remoto SW-4 Solo. Tra l’altro, Leonardo è al momento l’unico partecipante alla gara indetta dal ministero della Difesa di Varsavia per gli elicotteri navali.

Il business non è però limitato agli elicotteri, considerando che la Polonia rappresenta il secondo più grande cliente di esportazione per l’M-346, l’addestratore avanzato ordinato in 16 unità ordinate dall’Aeronautica polacca. Infine, l’azienda italiana è anche il leader della campagna di vendita dell’Eurofighter in Polonia, oltre a essere presente con i suoi sistemi di difesa e con il segmento terrestre dei satelliti di osservazione italiani Cosmo-SkyMed.

Lascia un commento

avatar