Trovaci su: Twitter

Trenta al lavoro su export e strategia nazionale

Di Stefano Pioppi
In Rassegna Stampa
02/01/2019
0 Commenti

Se le minacce aumentano e le risorse diminuiscono, l’unico modo per riuscire a mantenere una difesa efficace è mettere insieme le forze e sostenere l’industria nazionale di settore nelle sue campagne all’estero. L’idea, che circola ormai da tempo al ministero guidato da Elisabetta Trenta, è coinvolgere maggiormente gli altri dicasteri, magari con un ruolo più forte di palazzo Chigi. L’ipotesi più accreditata è quella di una cabina di regia nelle mani della presidenza del Consiglio, così da fare una sintesi più efficace delle risorse disponibili e talvolta disperse in più rivoli.

Nel frattempo però, si può partire con l’ampliamento delle possibilità di stipulare accordi G2G (governo-governo), sulla scia di quanto avviene già in Francia e in Gran Bretagna. Si tratta di una strategia di politica internazionale in grado di dare maggiori garanzie e trasparenza in fase di acquisto-vendita, fornendo supporto (oltre la mera assistenza tecnico-amministrativa) alle aziende che intendono esportare prodotti relativi alla difesa. Su questo è a lavoro il sottosegretario in quota Lega Raffaele Volpi

Clicca qui per continuare a leggere

Lascia un commento

avatar