Trovaci su: Twitter

Leonardo, nasce la Divisione Electronics. Poggiali alla Cyber-security

Di Luigi Romano
In In Evidenza
14/12/2018
0 Commenti

Una nuova divisione per tutta l’Elettronica per la difesa e la sicurezza, l’individuazione di Barbara Poggiali nel ruolo di responsabile della Divisione cyber-security e un contratto da 45 milioni di euro per tre nuovi elicotteri ai Vigili del Fuoco italiani, a cui si aggiunge quello del Corpo antincendio di Los Angeles. Sono le novità in casa Leonardo, il campione italiano dell’aerospazio e difesa guidato da Alessandro Profumo.

LA NUOVA DIVISIONE…

Sarà a riporto diretto dell’amministratore delegato la nuova Divisione Electronics, la cui costituzione è stata deliberata dal cda di ieri. L’obiettivo, spiegano da piazza Monte Grappa, è “ottimizzare l’organizzazione del comparto Elettronica per la Difesa e Sicurezza e affrontare adeguatamente le sfide tecnologiche e competitive che caratterizzano un business strategico per Leonardo ed in forte crescita”. Questo, aggiunge la società, “permetterà inoltre il raggiungimento di un’adeguata massa critica e il rafforzamento della presenza sui mercati di riferimento”. Tale evoluzione “consentirà di allineare il modello organizzativo a quello dei principali player del mercato, assicurandone uno sviluppo prospettico ancora più integrato”.

…COME SARÀ STRUTTURATA

Nella nuova Divisione, confluiranno le attuali Divisioni Elettronica per la difesa terrestre e navale, Sistemi avionici e spaziali e Sistemi di difesa. Verranno conferiti nella nuova divisione anche le due linee di business, Traffic Control Systems e Automazione, afferenti alla Divisione Sistemi per la sicurezza e le informazioni. La responsabilità della nuova Divisione viene affidata a Norman Bone, già a capo della divisione Sistemi avionici e spaziali, nonché presidente e direttore generale di Leonardo MW, la controllata britannica in cui dal 2017 sono confluite tutte le attività della società nel Regno Unito. A settembre, Bone aveva assunto ad intermi anche la carica di responsabile della neo costituita Divisione Cyber security, che il cda ha deciso di affidate (a partire dal prossimo 21 gennaio) a Barbara Poggiali.

IL CONTRATTO PER GLI ELICOTTERI

Nel frattempo, Leonardo ha ricevuto un contratto per la fornitura di tre elicotteri AW139 al Corpo dei Vigili del Fuoco. L’ordine vale 45 milioni di euro, e comprende anche servizi integrati di supporto e addestramento per piloti e tecnici, oltre a opzioni per dodici ulteriori macchine. La consegna dei tre nuovi elicotteri, scelti a seguito una gara indetta nella metà del 2017, sarà avviata a breve e completata nel 2019.  “Gli AW139 – fanno sapere da piazza Monte Grappa – saranno dotati di un’ampia gamma di equipaggiamenti come, tra gli altri, verricello di recupero, gancio baricentrico per l’impiego di benna antincendio, radar meteo, sistema di comunicazione satellitare, sistema elettro-ottico, console di missione ad alta definizione sviluppata da Leonardo e sistema di trasmissione dati, un avanzato sistema anticollisione di progettazione Leonardo, capacità di impiego dei visori notturni, faro di ricerca, galleggianti e scialuppe di salvataggio, megafono, strumentazione medicale”. Le nuove macchine sostituiranno progressivamente gli AB412 dei Vigili Del Fuoco, in servizio ormai da diversi decenni.

L’ORDINE DA LOS ANGELES

Ma un quinto Aw139, con consegna prevista per la primavere del 2019, è stato ordinato anche dal Dipartimento antincendio di Los Angeles. Il velivolo, che uscirà dallo stabilimento di Philadelphia, sarà impiegato principalmente in missioni antincendio e di soccorso. Fin dall’arrivo del primo AW139 nel 2008, i quattro elicotteri attualmente in servizio hanno accumulato oltre settemila ore di volo, rispondendo a più di 700 chiamate ogni anno. “L’AW139 – spiega Leonardo – ha dimostrato straordinarie capacità operative e affidabilità nella lotta agli incendi boschivi che hanno colpito l’area meridionale della California”.

Lascia un commento

avatar