Trovaci su: Twitter

Nasce la Fondazione Leonardo (Violante presidente). Ecco cosa farà

Di Stefano Pioppi
In In Evidenza
11/10/2018
0 Commenti

Nasce la Fondazione di Leonardo, il campione italiano dell’aerospazio e difesa. Sarà affidata a Luciano Violante, con l’obiettivo di rafforzare il legame tra l’azienda e il Paese, diffondendo cultura d’impresa e favorendo il dialogo con la società civile. Ad annunciare la novità è stato il presidente Gianni De Gennaro, nel corso dei festeggiamenti per i primi 70 di Leonardo che si sono svolti ieri a Roma, a Villa Miani.

LA FONDAZIONE

Sulla scia di una storia legata a quella del Paese, dal boom economico alla recente crisi, il colosso italiano della difesa ribadisce l’intenzione di essere “grande protagonista” in Italia e nel mondo. Il compito della nuova Fondazione, spiegano da piazza Monte Grappa, sarà “favorire il dialogo con la società civile, promuovere nei territori di riferimento la cultura industriale e d’impresa, valorizzare il patrimonio culturale e museale e diffondere studi e ricerche”.

IL PRESIDENTE

Già magistrato, docente e politico italiano, Luciano Violante avrà il compito di guidare la nuova Fondazione. Presidente della Commissione parlamentare antimafia nei primi anni ’90 e poi della Camera dei deputati tra il 1996 e il 2001, è attualmente presidente di Italiadecide, l’associazione per la qualità delle politiche pubbliche. Lo scorso febbraio è stato presentato l’ultimo rapporto annuale dell’associazione, dal titolo “Civile e militare – Le tecnologie duali per l’innovazione e la competitività”. Nel corso della sua presentazione, Violante ha promosso il superamento di “un atteggiamento di diffidenza nei confronti della politica di difesa” che caratterizza tutto il Vecchio continente. “Non possiamo più trincerarci dietro al rifiuto di occuparci di difesa”.

“UN NUOVO UMANESIMO INDUSTRIALE”

Lo stesso messaggio è emerso ieri a Villa Miani, con un focus orientato all’Italia. “I 70 anni di Leonardo sono il punto d’incontro della storia con l’innovazione, dell’eredità del passato con la forza trainante del futuro”, ha detto De Gennaro nel corso dell’evento a Roma. Con la Fondazione, ha aggiunto, “l’azienda intende valorizzare e condividere il suo prezioso patrimonio di conoscenza e di cultura d’impresa”. Essa, infatti, rappresenterà “uno strumento per diffondere il principio della tecnologia al servizio del bene comune, nel segno di un nuovo ‘umanesimo industriale’, guardando al proprio passato quale fonte di ispirazione per costruire il futuro, per sé e per i territori in cui opera”.

LE PAROLE DI PROFUMO 

“L’anniversario che festeggiamo oggi ci rende orgogliosi, perché siamo consapevoli di aver ereditato uno straordinario patrimonio di competenze che rappresenta un asset strategico per il sistema Paese”, ha aggiunto l’amministratore delegato Alessandro Profumo. D’altronde, ha rimarcato, “il Gruppo ha potuto consolidare, nel corso dei decenni, il proprio ruolo di leader, sia nei mercati domestici sia in quelli internazionali, individuando nelle alte tecnologie e nell’innovazione il percorso per conseguire una crescita sostenibile di lungo periodo”.

Lascia un commento

avatar