Trovaci su: Twitter

L’Aeronautica militare festeggia i suoi primi 95 anni. Domani a Firenze

Di Stefano Pioppi
In In Evidenza
27/03/2018
0 Commenti

L’Arma azzurra celebrerà domani i suoi primi 95 anni di vita, festeggiandoli alla grande con una cerimonia che porterà a Firenze le alte cariche, civili e militari, del Paese. Oltre al 95esimo anniversario della costituzione della Forza armata, un unico evento a Piazzale Michelangelo riunirà anche l’80esimo anniversario della presenza dell’Aeronautica militare nella città (dove ha sede l’Istituto di scienze militari aeronautiche) e il giuramento degli allievi del primo anno della Scuola aeronautica Giulio Douhet.

Oltre al capo di Stato maggiore dell’Aeronautica Enzo Vecciarelli, sono attesi a Firenze il ministro della Difesa Roberta Pinotti e il capo di Stato maggiore della Difesa Claudio Graziano. In forse la presenza del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. In ogni caso, i festeggiamenti, trasmessi in diretta streaming dalla WebTv dell’Am, saranno coronati dal sorvolo della Frecce Tricolori sul capoluogo toscano.

Era il 28 marzo del 1923 quando, con il Regio Decreto 645, nasceva la Regia Aeronautica. Da allora la Forza armata è impegnata a difendere lo spazio aereo nazionale, contrastare le minacce verso l’Italia e assicurare il rispetto dei principi di legalità internazionale e dei diritti fondamentali dell’uomo. Una storia fatta di grandi imprese, di incredibili progressi delle capacità e dell’impegno quotidiano di uomini e donne in divisa. Di seguito il video celebrativo.

Immagine anteprima YouTube

Ora, l’Arma azzurra è ormai entrata nella nuova Aeronautica 4.0, quella disegnata dal generale Enzo Vecciarelli: “Un unico grande Stormo di solidi valori che con unità d’intenti pone la propria professionalità al servizio esclusivo del bene dell’Italia, anteponendo l’interesse comune a qualsiasi considerazione personale”, aveva spiegato il capo di Stato maggiore in un’intervista esclusiva ad Airpress poco dopo il suo insediamento. “Noi dobbiamo operare per il bene del Paese, per l’interesse collettivo, e in questa prospettiva l’Aeronautica – aveva aggiunto Vecciarelli – deve essere necessariamente sempre più efficiente e integrata in ambito interforze, deve contribuire a garantire la difesa del territorio e la tutela della sovranità nazionale, ma anche avere capacità operative significative in un sistema geopolitico di sicurezza internazionale. Ma non si deve fermare qui, in un’ottica interdisciplinare e interagenzia deve contribuire alla salvaguardia delle persone, delle cose, della cultura della nazione”.

Intanto, i festeggiamenti stanno per iniziare. Sarà aperta oggi al pubblico la mostra fotografica dedicata ai 95 anni della Forza armata che sarà ospitata fino al 24 giugno a Palazzo Medici Riccardi, a Firenze. In serata, al teatro della Pergola andrà invece in scena il concerto della Banda musicale dell’Aeronautica militare.

Lascia un commento

avatar