Trovaci su: Twitter

Airbus, sarà Eric Schulz a sostituire John Leahy

Di Redazione
In In Evidenza
28/11/2017
0 Commenti

Sarà Eric Schulz (in foto) a sostituire “Mr. Airbus” John Leahy, leggendario direttore generale di Airbus che si ritira dopo 33 anni di servizio e più di 16mila aerei venduti: “una leggenda vivente nella storia dell’aviazione”, si legge nella nota del gruppo franco-tedesco. Schulz arriva da Rolls-Royce, dove da gennaio 2016 svolgeva il ruolo di presidente Civil Aerospace.

Schulz, 54 anni, assumerà l’incarico di capo delle vendite per il business Commercial aircraft del Gruppo alla fine di gennaio 2018, e rispondere direttamente al ceo Tom Enders. “Siamo lieti che Eric Schulz si unisca alla nostra squadra”, ha detto Enders. “Possiede – ha aggiunto – una vasta esperienza internazionale nell’industria aerospaziale, una profonda conoscenza delle operazioni aeree e dei motori aeronautici, e riconosciute competenze nella creazione e gestione efficace di grandi organizzazioni in ambienti complessi. Questa combinazione di competenze ed esperienza fanno di Eric il successore ideale di John Leahy, in un momento determinante nell’evoluzione della nostra azienda”. Il nuovo chief of sales di Airbus ha iniziato la propria carriera nel 1986 in Aerospatiale-Sogerma e ha successivamente ricoperto numerosi ruoli dirigenziali in società quali UTA, Air France, AOM, Air Liberté-British Airways, Goodrich, EADS e, infine, Rolls-Royce.

A lui l’arduo compito di sostituire Leahy, 67 anni, ufficialmente chief operating officer dal 2012 (una sorta di direttore generale), arrivato in Airbus nel 1985 da Piper Aircraft, e protagonista indiscusso della storica competizione con il colosso d’oltreoceano Boeing. Oltre 10mila aerei già venduti e 6mila nel portafoglio ordini da qui ai prossimi 15 anni: circa il 90% di tutti gli aerei che Airbus ha venduto nella sua storia. Ora, Leahy andrà in pensione; prima però, sarà insieme al suo successore per un periodo di transizione di alcuni mesi.

“Non ci sono abbastanza parole per esprimere la gratitudine che provo nei confronti di John Leahy sia a livello professionale che personale”, ha detto Enders. “Il contributo che ha portato al business degli aerei commerciali di Airbus è straordinario. I suoi sforzi incessanti, la sua vision e la sua dedizione hanno fortemente contribuito all’evoluzione dell’azienda che è passata da ‘outsider’ a leader mondiale. A prescindere dalle difficoltà, non ho mai visto John desistere”, ha rimarcato il ceo. “Il suo straordinario spirito combattivo e la sua incrollabile lealtà nei confronti di Airbus ne hanno fatto una fonte di ispirazione per molti, me incluso. È diventato un vero amico e gli auguro una tranquilla, ben meritata pensione”.

Lascia un commento

avatar