Trovaci su: Twitter

Avio, oltre i lanci, l’aumento dei ricavi e della redditività

Di Redazione
In SPACE ECONOMY
09/11/2017
0 Commenti

Ricavi a +20%, EBITDA a +9%. Sono solo alcuni dei dati relativi ai primi nove mesi del 2017 di Avio, l’azienda di Colleferro specializzata in lanciatori spaziali. Oggi, il consiglio di amministrazione ha infatti esaminato e approvato i risultati consolidati di Gruppo al 30 settembre 2017.

“Nel terzo trimestre del 2017 si conferma il nostro trend di crescita a doppia cifra, in continuità con quanto già realizzato dal Gruppo nella prima metà dell’anno”, ha affermato l’ad Giulio Ranzo. “I primi nove mesi del 2017 hanno avuto un’attività di volo intensa con la realizzazione di cinque lanci Ariane e due lanci di Vega (il terzo volo Vega dell’anno ha avuto luogo il 7 novembre). Abbiamo poi proseguito – ha aggiunto Ranzo – lo sviluppo dei nuovi lanciatori Ariane 6 e Vega C, completando i primi 2 booster case del P120C e l’integrazione del nuovo motore Zefiro 40. In parallelo, sono quasi terminati i lavori del nuovo stabilimento a Colleferro. Infine, a ulteriore conferma della credibilità commerciale del progetto Vega C, nel mese di settembre Arianespace ha siglato un contratto per il lancio del satellite di seconda generazione della costellazione COSMO-SkyMed che segue la firma, fatta a giugno, di altri due voli per Airbus Defense & Space a partire dal 2020″

La società, quotata al segmento Star di Borsa Italiana, ha registrato nel corso dei primi nove mesi 2017 ricavi pari a 228,4 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente. L’incremento dei ricavi è principalmente attribuibile alle attività di produzione del lanciatore Vega e all’aumento delle attività di sviluppo del nuovo motore P120C, comune ai vettori spaziali Ariane 6 e Vega C di prossima generazione.
L’EBITDA Adjusted, pari a 23,5 milioni di Euro, mostra una crescita del 9% rispetto ai primi nove mesi del 2016 mentre l’EBIT Adjusted, pari a 15,7 milioni di Euro, segna una crescita del 27% rispetto all’esercizio precedente, anche grazie al completamento del ciclo di ammortamento di alcune voci di Ricerca e Sviluppo del programma Vega.
La Posizione Finanziaria Netta al 30 settembre è pari a + 34,3 milioni di Euro (rispetto ai +48,3 milioni di euro al 31 dicembre 20164) per l’atteso assorbimento di cassa connesso all’avanzamento raggiunto sui vari programmi.

Il Gruppo segnala anche che, successivamente alla chiusura del periodo in esame, Avio ha ricevuto incassi per 15 milioni di euro. Il 5 ottobre è stato completato il rimborso anticipato e volontario del precedente finanziamento bancario (“Senior Term and Revolving Facilities”) che risulta così definitivamente terminato. Il 6 ottobre, con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI), è stato siglato un contratto di finanziamento a tasso fisso, di 40 Milioni di Euro. Con questo finanziamento, Avio S.p.A. supporterà lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie nei sistemi di propulsione spaziale attraverso attività di Ricerca e Sviluppo, consentendo inoltre di ridurre significativamente gli oneri finanziari gravanti sul conto economico della società. A ciò si aggiunge l’acquisizione, in linea con le previsioni, di ulteriori ordini sia per attività di produzione che di sviluppo, principalmente per il lanciatore Vega, per un valore complessivo di oltre 300 milioni di Euro. Relativamente alle attività di produzione e di volo, Avio ha ottenuto altri due risultati importanti: il 5° lancio di successo dell’Ariane 5 che porta a 81 il numero di voli consecutivi senza anomalie e l’undicesimo lancio consecutivo di successo di Vega (a partire dal volo inaugurale del 2012), che rafforza ulteriormente il record mondiale di successi di Avio nel settore dei lanciatori spaziali.

Lascia un commento

avatar