Trovaci su: Twitter

ATR al Seul Adex 2017

Di Redazione
In In Evidenza
17/10/2017
0 Commenti

Il produttore di aeromobili regionali Atr (una joint venture tra Airbus e Leonardo), parteciperà tra il 17 e il 22 ottobre al Seoul International Aerospace & Defense Exhibition 2017 (Seoul Adex 2017). L’airshow “fornisce ad Atr un’ottima opportunità per dimostrare l’idoneità del velivolo ATR-600 per lo sviluppo e la promozione delle rotte regionali in Corea”, ha spiegato l’azienda in una nota. Atr ha difatti avuto particolarmente successo nella regione negli ultimi anni, inclusi in Giappone e in Cina, accumulando vendite per circa 550 aeromobili nell’area dell’Asia Pacifico. Il Seoul Adex 2017 consente ad Atr di evidenziare i suoi ultimi prodotti e innovazioni alle compagnie aeree, agli operatori e al grande pubblico.

“I visitatori avranno l’opportunità di saperne di più sui velivoli Atr, il quale è leader del mercato per la serie-600, il 50-posti Atr 42-600 e il 70-posti Atr 72-600”. Lo sviluppo continuo è al centro della filosofia di Atr e i partecipanti avranno anche la possibilità di conoscere le ultime innovazioni che continuano a mantenere i turboprop più moderni e confortevoli, all’avanguardia dell’aviazione regionale.

Atr ha recentemente certificato la nuova suite avionica Standard 3, che include l’opzione RNP AR 0.3 / 0.3 (Required Navigation Performance with Authorisation Required) che consentirà alle compagnie aeree di operare in condizioni rigide, in particolare nelle zone montuose o negli ambienti di traffico congestionati. Questa nuova suite avionica comprende anche l’innovativo sistema ClearVision, che è un display ad alta tecnologia associato a un database di superfici e terreni derivato dalla tecnologia militare, e Atr è il primo fornitore a offrire questo servizio nell’aviazione commerciale.

L’aereo della serie Atr-600 deve la posizione di leader di mercato alla sua straordinaria versatilità. È utilizzato su una media mondiale di voli di 1 ora e 10 minuti ed è in grado di operare una varietà di missioni: può operare su percorsi brevi da punto a punto, come aereo Lcc, come velivolo navetta, per atterraggi insulari, come hub feeder e operazioni di carico. Ha anche un tracciato di percorrenza ampio, in quanto 100 nuovi percorsi sono stati aperti lo scorso anno attraverso i suoi gli aeromobili. “L’ATR-600 – spiega la nota del costruttore – è l’aereo regionale più efficiente ed economico, con un costo operativo inferiore del 20% rispetto ai velivoli turboprop rivali e del 40% inferiore ai getti regionali”. Questa efficienza significa anche che gli Atr hanno il più basso impatto ambientale nell’aviazione regionale. Inoltre, le prestazioni ineguagliabili e il forte valore della serie -600 lo hanno reso molto diffuso tra la comunità finanziaria.

Lascia un commento

avatar