Trovaci su: Twitter

La Marina finlandese interessata ai sistemi multidatalink di Selex ES

Di Michela Della Maggesa
In In Evidenza
29/07/2014
0 Commenti

Attenzione anche dall’estero per Maricenprog, il centro di programmazione della Marina Militare, responsabile per lo sviluppo e la gestione del software operativo dei sistemi di comando e controllo (C2) a bordo di tutte le unità navali italiane, nonché per lo sviluppo ed integrazione per i sistemi data link tattici. La Marina finlandese ha infatti chiesto al centro di farsi da garante per finalizzare un accordo con Selex ES per la fornitura di sistemi multidatalink per due navi della Marina. In particolare, la Marina italiana attraverso il centro di eccellenza di Taranto fornirà assistenza per l’upgrade e la manutenzione dei software di bordo.

“Nella realizzazione di questi sistemi – ha detto il capitano di vascello, Giampaolo Blasi – siamo secondi solo agli Stati Uniti, adesso si stanno avvicinando al settore anche la Francia e la Germania, ma noi siamo partiti molto prima”. “All’accordo con la Finlandia in fase di finalizzazione abbiamo dato il nostro ok, senza naturalmente il rilascio dei codici sorgente”. Nell’ambito di questo accordo il ruolo di Maricenprog sarà quello di garantire la funzionalità tecnica del prodotto una volta consegnato. Il centro costituisce uno degli esempi di collaborazione tra Difesa e industria. Ad un organico di circa 80 persone, tra militari e civili, si affianca infatti una consistenze presenza di Selex ES, che supporta la Marina nella nella realizzazione e manutenzione dei propri sistemi di comando e controllo. Tra le altre attività, al Maricenprog ci si sta attrezzando anche per l’arrivo dell’F-35.

Lascia un commento

avatar