Trovaci su: Twitter

Da Farnborough buone notizie per Piaggio Aero

Di Michela Della Maggesa
In In Evidenza
17/07/2014
0 Commenti

Piaggio Aero e Finmeccanica-Selex ES hanno annunciato oggi a Farnborough nuovi sviluppi nelle campagne di volo del dimostratore per un velivolo a pilotaggio remoto P.1HH HammerHead progettato per missioni di pattugliamento, ricognizione e intelligence. Testate – fanno sapere le due aziende partner del programma – e messe a punto modalità avanzate di controllo in volo, protezione dell’inviluppo di volo, volo automatico e gestione in autonomia della corsa di decollo e atterraggio, fino a portarle ad una facilità di gestione senza precedenti. il P.1HH HammerHead, tra i protagonisti dell’Airshow di Parigi nel 2013, ha permesso all’azienda oggi partecipata al 98% dalla società degli Emirati Mubadala, di entrare a pieno titolo nel settore della sicurezza e soprattuto di diversificare il proprio portafoglio prodotti, secondo quelle che sono le linee del piano strategico, annunciato lo scorso anno e che vede da un lato lo sviluppo del P.180 e dall’altro quello delle piattaforme da pattugliamento: MPA (Multirole Patrole Aircraft) e P.1HH. Ma questa non è stata l’unica buona notizia per l’azienda. A circa due mesi dal lancio sul mercato, infatti Piaggio Aero Industries ha annunciato sempre da Londra la prima grande commessa per l’Avanti “Evo”, il più veloce turboelica al mondo e l’unico velivolo per l’aviazione d’affari progettato e costruito completamente in Italia. Ad acquisirlo in 50 esemplari Bravia Capital, una società di investimenti basata ad Hong Kong ed attiva nel settore della logistica e dei trasporti. Il contratto prevede la consegna di 10 velivoli nel 2015, più 40 opzioni per gli anni successivi. Il nuovo prodotto di casa Piaggio è la terza generazione del P.180 Avanti ed è stato sviluppato incrementando le performance, l’efficienza, e il comfort. Con un range di oltre 3.180 Km e una velocità massima di 745 Km/h, l’aeromobile è il turboelica più veloce del mondo, con consumi di carburante inferiori fino al 40% rispetto ai jet della stessa categoria e con il più basso livello di emissioni. “Il mercato dell’aviazione d’affari – ha detto Bharat Bhise, ceo di Bravia Capital – è un settore altamente specializzato, in particolare negli Stati Uniti, la nostra area di riferimento per questo investimento. Abbiamo selezionato l’Avanti EVO perche grazie alle sue caratteristiche e performance si pone al vertice della categoria “oltre le tre ore” di volo, per il quale diventerà il velivolo di riferimento sul mercato americano”. “Questo primo contratto è un straordinaria iniezione di fiducia per Piaggio Aero e la conferma della validità della nostra strategia di continuo sviluppo del nostro velivolo”. Ha detto Alberto Galassi presidente di Piaggio Aero. Per l’amministratore delegato, Carlo Logli, questo contratto è anche un’opportunità di crescita per l’azienda nel settore della business aviation.

 

Lascia un commento

avatar