Trovaci su: Twitter

Fiumicino (di nuovo) primo scalo europeo per qualità dei servizi

Di Stefano Pioppi
In In Evidenza
20/04/2017
0 Commenti

Come nel terzo trimestre del 2016, così nel primo del 2017: Fiumicino è il primo aeroporto tra i grandi dell’Unione europea (Ue) per la qualità dei servizi erogati ai passeggeri. A dirlo sono gli stessi passeggeri, attraverso le rilevazioni indipendenti dell’Airport Council International (Aci). Lo scalo romano segna così un record storico, raggiungendo una valutazione complessiva pari a 4,34 punti su una scala con un massimo di 5.

Già il terzo trimestre dello scorso anno aveva visto l’hub romano posizionarsi in testa alla classifica che comprende i grandi scali dell’Unione come Monaco, Londra, Madrid, Parigi e Amsterdam. Dall’ultima posizione del 2013, ne è passato di tempo per il Leonardo da Vinci: “Il record raggiunto oggi è un risultato importante per il nostro aeroporto e per la città di Roma”, ha detto l’ad di Aeroporti di Roma (AdR) Ugo de Carolis. “Ogni giorno – ha aggiunto – lavoriamo con la volontà di mettere il passeggero al centro delle nostre attenzioni, unendo capacità infrastrutturale, accoglienza, nuove tecnologie, attenzione ai particolari. In questo modo continuiamo ad attirare nuovo traffico internazionale verso il nostro scalo, con una crescita di viaggiatori che genera riflessi positivi sull’intero sistema produttivo romano e laziale”.

“Già lo scorso anno, grazie alla passione e all’attenzione di tutto il personale di AdR (ndr, Aeroporti di Roma) e dei vari operatori aeroportuali, avevamo raggiunto risultati di eccellenza, che ci avevano portato ad essere il migliore hub europeo con più di 40 milioni di passeggeri”, ha invece spiegato l’ad di Atlantia (holding di AdR) Giovanni Castellucci. “Tutto questo operando con strutture obsolete e, in alcuni casi, sottodimensionate”, ha aggiunto l’ad.

Non a caso, a trainare il nuovo record è stata l’entrata in operatività della nuova Area Internazionale “E”, inaugurata lo scorso 21 dicembre, destinata ad accogliere i voli internazionali extra Schengen e divenuta punto di riferimento del settore a livello globale per comfort, shopping e offerta enogastronomica, oltre che per le iniziative di intrattenimento culturale. Un investimento di 390 milioni di euro per una capacità superiore ai 6 milioni di passeggeri all’anno, tale da portare la capacità complessiva dello scalo oltre i 45 milioni annui. “Il miglior biglietto da visita per l’Italia”, aveva detto Castellucci. “Persino Tom Hanks sarebbe contento di rimanervi prigioniero”, aveva rimarcato il premier Paolo Gentiloni intervenuto all’inaugurazione. “L’apertura del nuovo molo e della nuova area commerciale – ha aggiunto ora Castellucci – ha permesso di fare un ulteriore salto verso l’alto nella qualità del servizio. Ma il lavoro di potenziamento non si è esaurito. AdR conta di portare la capacità dei Terminal a circa 60 milioni di passeggeri entro il 2022, continuando a migliorare le strutture all’interno del sedime attuale, così come fatto finora”. Il piano quinquennale 2017-2021 prevede la riqualifica del T5, del T3 nel suo complesso, ma soprattutto l’estensione del T1 con “l’aumento del 50% della capacità per l’area Schengen”. La riqualifica del Terminal 1 (avancorpo e area d’imbarco A) dovrebbe prevedere 24 nuovi gate di cui 14 con loading bridge, tutto ricostruendo sull’esistente, senza consumare nuovo territorio.

Oltre alla nuova area di imbarco, a premiare lo scalo romano è stato l’apprezzamento dei viaggiatori sui processi aeroportuali principali quali i controlli di security (per cortesia del personale, accuratezza e velocità) e il controllo passaporti (per la rapidità del servizio, facilitata dalla recente installazione di 32 eGates per la lettura digitale del documento europeo). In ulteriore crescita anche la pulizia generale dei Terminal e il comfort aeroportuale, nonché servizi operativi molto sentiti dai passeggeri come la pulizia delle toilette e la disponibilità dei carrellini. Trend positivo, infine, anche per l’accessibilità dell’aeroporto attraverso mezzi di trasporto collettivo (treno, autobus) e per la qualità dei servizi dei parcheggi di AdR, che il gestore ha recentemente rinnovato.

Lascia un commento

avatar