Trovaci su: Twitter

Nave Carabiniere è arrivata a Sidney

Di Redazione
In In Evidenza
16/02/2017
0 Commenti

Nave Carabiniere è arrivata nel porto di Sydney. Salpata lo scorso 10 febbraio da Adelaide, in Australia, la Fregata della Marina militare ha così raggiunto la seconda tappa della campagna navale in sud-est asiatico e Australia. Durante l’intera campagna, partita da La Spezia lo scorso 20 dicembre, Nave Carabiniere raggiungerà Paesi come Indonesia, Malesia, Singapore, Pakistan e Oman. L’unità sarà impegnata ad assicurare presenza e sorveglianza marittima, a rafforzare le attività di cooperazione già in corso con alcuni alleati trans-regionali e avviare relazioni con nuovi potenziali partner, nell’alveo dei compiti istituzionali affidati alla Forza armata.

Adelaide è stata una tappa strategica per la campagna di nave Carabiniere che, dal 4 febbraio giorno del suo arrivo, ha ricevuto a bordo esperti del settore: tecnici, ingegneri, politici e aziende parti in causa nel programma Sea 5000 Future Fregate. Il progetto prevede un investimento di 35 miliardi di dollari, da parte del governo australiano, per la costruzione di nove nuove navi che verrebbero realizzate proprio ad Adelaide. Tra gli interessanti alla gara c’è tra l’altro Fincantieri, uno dei partner di questa Campagna insieme a Leonardo, MBDA Italia, Elettronica e Telespazio.

Il ministro federale per l’industria della difesa, Christopher Pyne, primo ospite a salire a bordo di nave Carabiniere al suo arrivo ad Adelaide, al termine di un accurato tour della nave ha parlato di un’unità all’avanguardia: “La nave è un chiaro esempio di ciò che Fincantieri ha costruito per la Marina italiana: una fregata antisommergibile di ultima generazione”. Per il programma del dipartimento australiano, Fincantieri “ha presentato il suo progetto – ha aggiunto il ministro -: una nave dotata di diversi sistemi d’arma ed equipaggiamenti che può condurre differenti tipologie di missione. Aspettiamo di conoscere anche i prodotti delle altre aziende in gara. Saranno i tecnici della marina australiana a valutare i vantaggi e gli svantaggi dei vari progetti e a consigliarci su come investire”. Secondo l’ambasciatore d’Italia in Australia Pierfrancesco Zazo, “la visita di nave Carabiniere ha dato la possibilità di far conoscere un’eccellenza italiana al mondo politico e imprenditoriale che guardano con interesse alla nostra cantieristica”.

(Foto: Marina militare)

Lascia un commento

avatar