Trovaci su: Twitter

Indra, contratti da 30 milioni nell’ambito del Cielo Unico Europeo

Di Redazione
In In Evidenza
25/01/2017
0 Commenti

Indra sarà tra le aziende che parteciperanno alla seconda fase del programma di creazione del Cielo Unico Europeo: Sesar 2020. L’aziende, società globale di consulenza e tecnologia, si è infatti aggiudicata contratti dal valore complessivo di circa 30 milioni di euro, ottenendo la partecipazione a 25 dei 27 progetti del programma e la guida di due di essi. “Con l’aggiudicazione dei nuovi contratti, Indra rafforza la propria posizione in questo programma strategico, promosso dalla Commissione Europea in collaborazione con Eurocontrol e le principali società del settore”, si legge nella nota ufficiale della società. Difatti, Indra ha contribuito a Sesar sin dalla prima fase del programma, iniziata nel 2006 e finalizzata nel 2016. L’obiettivo del Cielo Unico Europeo è triplicare la capacità di gestione del traffico in Europa, moltiplicando per dieci il livello di sicurezza, ridurre l’impatto ambientale del 10% e ridurre i costi dei servizi di gestione del traffico aereo del 50%.

In particolare, Indra guiderà il progetto dedicato a promuovere lo sviluppo dei sistemi di gestione di volo in traiettoria in 4D, tecnologia che consente all’aereo di selezionare la rotta più diretta e di pianificare il volo con una precisione senza precedenti, registrando un margine di errore di solo alcuni secondi sul tempo di atterraggio previsto. Il secondo progetto a guida Indra riguarda invece sviluppo di un insieme di servizi comuni che condivideranno tutti gli attori coinvolti in Europa nella gestione dei voli, siano quelli civili che quelli militari. Questi servizi sono tesi a consentire una gestione del traffico più fluida e coordinata, con importanti risparmi.

Inoltre, Indra parteciperà in sette dimostrazioni tecnologiche su larga scala che coprono diversi Paesi e che portano la validazione delle tecnologie ad un ambiente reale. Tra queste dimostrazioni emerge il progetto di Gestione di reti collaborative volto a migliorare la gestione del traffico e degli aeroporti in situazioni di massima complessità e carico di traffico.

Lascia un commento

avatar