Trovaci su: Twitter

e-Geos porterà i dati di Cosmo-SkyMed in Giappone

Di Redazione
In SPACE ECONOMY
24/01/2017
0 Commenti

Lo spazio italiano atterrà in Giappone dove conquista una nuova commercializzazione dei dati del sistema Cosmo-SkyMed. E-Geos, joint-venture tra Telespazio (80%) e Agenzia Spaziale Italiana (20%), ha infatti firmato un contratto multimilionario con Japan Space Imaging (JSI),  per la fornitura al governo giapponese di dati satellitari generati dalla costellazione italiana Cosmo-SkyMed. Nello specifico, E-Geos installerà in Giappone una stazione di terra dedicata (cut: commercial user terminal), grazie alla quale potranno essere gestite tutte le operazioni: dalla pianificazione delle acquisizioni alla raccolta dei dati satellitari, in varie risoluzioni, fino al loro processamento in near real time.

Cosmo-SkyMed è uno dei programmi più innovativi nel campo dell’osservazione della Terra, finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana, dal ministero della Difesa e dal ministero per l’Istruzione, l’università e la ricerca. Il sistema è costituito da una costellazione di quattro satelliti, costruiti da Thales Alenia Space (joint venture tra Thales, 67%, e Leonardo, 33%), equipaggiati con sensori radar in grado di operare in qualsiasi condizione atmosferica e di visibilità e con un’altissima frequenza di rivisitazione. Telespazio, partecipata inversa tra Leonardo (67%) e Thales (33%), guidata dall’ad Luigi Pasquali (in foto), ha realizzato l’intero segmento di terra del sistema e ospita, presso il Centro spaziale del Fucino, il Centro di controllo della costellazione. Il Centro spaziale di Matera gestito da e-Geos è invece responsabile dell’acquisizione, processamento e distribuzione dei dati satellitari per le applicazioni civili. E-Geos commercializza in tutto il mondo i dati Cosmo-SkyMed.

Lascia un commento

avatar