Trovaci su: Twitter

Galileo, malfunzionamento degli orologi atomici su alcuni satelliti

Di Redazione
In SPACE ECONOMY
20/01/2017
0 Commenti

L’Agenzia spaziale europea (Esa) ha reso noto che nove orologi a bordo dei satelliti del sistema di navigazione europeo Galielo non sono funzionanti. “Alcuni orologi atomici a bordo dei satelliti del sistema di navigazione europeo risultano non funzionanti”, ha dichiarato ieri il direttore generale dell’Esa Johann-Dietrich Woerner nel corso della conferenza stampa tenutasi a Parigi presso il quartier generale dell’Agenzia.

Gli orologi compromessi sarebbero 9 su un totale di 72, nello specifico sei maser a idrogeno passivo e tre orologi atomoci al rubidio. Ognuno dei 16 satelliti di Galileo (a pieno regime saranno 30) è infatti dotato di quattro orologi, due di ogni tipo, componenti essenziali per il corretto funzionamento. La funzionalità non sembra però compromessa, poiché ogni satellite può ancora contare su almeno due dei quattro orologi in dotazione. “Ad oggi, proprio grazie al gran numero di orologi, quindi possiamo dire che nessuno dei satelliti della costellazione fuori uso”, ha detto Woerner.

Galileo, alternativa europea (molto più precisa) del Global Positioning System (Gps) americano, è entrato in operatività lo scorso 15 dicembre proprio grazie ai primi 16 satelliti. In orbita la costellazione può attualmente contare su 18 satelliti dopo l’ultimo lancio (17 novembre) di ben quattro payload a bordo di un unico Ariane 5 partito dalla base spaziale europea di Kourou, in Guiana Francese. Verifiche sono ancora in corso.

Lascia un commento

avatar