Trovaci su: Twitter

Enac: buono il bilancio per la stagione estiva

Di Stefano Pioppi
In In Evidenza
10/10/2016
0 Commenti

Il settore dell’aviazione civile ha superato la crisi. Lo ha detto Vito Riggio, presidente dell’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) presentando il bilancio della stagione estiva 2016. “È evidente – ha affermato il presidente – il consolidamento del trend positivo del traffico passeggeri che dimostra il superamento della crisi che aveva così pesantemente colpito il settore”. I dati sembrano effettivamente incoraggianti. Tra gennaio e agosto 2016 sono stati registrati  110.828.632 passeggeri, il 4,3% in più rispetto all’anno precedente. L’incremento è pressoché lo stesso (+4,2%) anche considerando i soli mesi di luglio e agosto, e coinvolge il comparto nazionale, internazionale e dell’Ue. “La maggior incidenza sulla variazione percentuale è principalmente data dal traffico low cost (nazionale e Ue)”, si legge in una nota rilasciata dall’Ente.

“Positivo anche il monitoraggio sul livello dei servizi resi agli utenti che ha rilevato alcuni disservizi, per lo più fisiologici, di impatto contenuto sia sull’utenza, sia in termini di efficienza e regolarità del servizio”, ha spiegato poi il presidente Riggio di fronte a tutti gli operatori del settore, le società di gestione aeroportuale, e le associazioni di vettori. Proprio l’Enac infatti, in quanto organismo responsabile della corretta applicazione dei regolamenti comunitari relativi alle tutele previste in caso di disservizi nel trasporto aereo , riceve le segnalazioni dei passeggeri. Rispetto alle 6.009 segnalazioni ricevuto in tutto il 2015, nell’anno in corso, dal 1 gennaio al 22 settembre, il totale dei reclami ricevuti dall’Enac è stato di 3.088.

C’è stato spazio poi per ricordare l’Assemblea generale dell’International civil aviation organization (Icao), da poco conclusasi a Montreal in Canada. “Vorrei condividere con voi la soddisfazione mia e dell’Enac per gli importanti risultati raggiunti a Montreal durante la 39esima Assemblea generale dell’Icao: l’Italia è stata riconfermata in prima fascia, tra le Nazioni leader dell’aviazione civile mondiale con un punteggio di grande rilievo: 166 voti su 170 votanti, seconda con un solo voto in meno del Brasile, ma prima tra le Nazioni europee, davanti a Paesi come Regno Unito, Germania e Francia”, ha spiegato il presidente. “Sempre nel corso dell’Assemblea, l’Icao ha assegnato all’Italia un riconoscimento per gli elevati standard raggiunti in termini di sicurezza del volo e del trasporto aereo. Inoltre – ha proseguito Vito Riggio – il direttore generale dell’Enac Alessio Quaranta è stato eletto per acclamazione dai 2000 delegati dei Paesi membri, presidente della commissione legale dell’Icao. Si tratta di riconoscimenti internazionali all’operato dell’Enac e al ruolo di prestigio in ambito internazionale che svolge l’Ente in rappresentanza dell’Italia”.

Lascia un commento

avatar