Trovaci su: Twitter

26 Aprile

Di Airpress online
In Save the date
19/04/2017
0 Commenti

I 50 ANNI DELLO SPAZIO ITALIANO

In occasione dell’anniversario del primo lancio di un satellite italiano, il Centro Ricerca Aerospaziale Sapienza (Cras) organizza un evento per festeggiare mezzo secolo di spazio nazionale. Era il 26 aprile del 1967 quando dal poligono di lancio di Malindi, in Kenya, partì il San Marco B. Da allora il comparto nazionale ha fatto passi da gigante, confermandosi sempre tra le prime potenze spaziali al mondo. Il settore si ritroverà così a Roma per ricordare una storia da celebrare con orgoglio, ma anche e soprattutto per ragionare sulle sfide del presente e del futuro.

Dopo i saluti del rettore della Sapienza Eugenio Gaudio e del direttore del Cras Marcello Onofri, interverranno il presidente dell’Asi Roberto Battiston, il generale del reparto di pianificazione dello strumento aerospaziale dello Stato maggiore dell’Am Luigi Del Bene e il rappresentante della Nasa in Europa Tim Tawney. La seconda sessione sarà invece contraddistinta da un tavola rotonda dedicata all’industria nazionale e alla nuova space economy, che vedrà la partecipazione degli amministratori delegati delle maggiori industrie spaziali italiane. Tra gli altri, ci saranno Donato Amoroso di Thales Alenia Space, Massimo Comparini di e-Geos, Serafino D’Angelantonio di Airbus Defence&Space Italy, Luigi Pasquali di Telespazio, Giulio Ranzo di Avio, Paolo Solferino di Vitrociset e il colonnello Paolo Puri, attuale autorità delegata del PRS di Galileo. A chiudere i lavori saranno Antonio Bartoloni in rappresentanza del Mise e Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca. Non mancherà un incontro con Franco Malerba, il primo astronauta italiano nello spazio.

Scarica qui la brochure dell’evento.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *